Mani nella Rete

L’Associazione Manodopera conta una cinquantina di soci. Da molti anni presenti nelle piazze della Toscana, sperimentiamo anche le difficoltà di questo lavoro:  carica l’auto, sveglia presto, tanti chilometri, scarica, monta il gazebo, allestici il posto, ripeti tutta l’operazione al contrario, torna a casa tardi e riscarica di nuovo. Spese sempre più alte di trasporto, pernottamento, cibo e nessuna garanzia. Troppo caldo, troppo freddo, pioggia sono i nostri nemici da sempre.
Oggi viviamo momenti di ancor maggiore difficoltà a causa della crisi economica, del commercio online, dell’invasione di cianfrusaglie a prezzi stracciati e di nessun valore. Ma nonostante tutto ciò non rinunciamo ad essere presenti nelle piazze culturali della toscana.
Poichè siamo artigiani ed è proprio dell’artigianato la curiosità del nuovo, l’interesse alla sperimentazione e la ricerca di nuove strade, abbiamo pensato di essere presenti anche nella piazza virtuale di internet per cercare di ottenere ulteriore visibilità. A
bbiamo quindi creato questa rete di siti web dell’Associazione Manodopera Firenze che ci consentirà di essere presenti all’attenzione dei cultori delle tradizioni anche quando non lo saremo fisicamente nei mercatini dell’artigianato.

Si tratta di un progetto tecnicamente ambizioso e complesso che richiederà del tempo perchè i soci dovranno aggiungere alle loro abilità anche quella di ‘webmaster’ per gestire un sito e non è poco, specie considerando che per evidenti ragioni anagrafiche (si diventa artigiani dopo lunghi anni di apprendistato) fra di noi non ci sono ”nativi digitali’ ma solo dei coraggiosi capaci di non abbassare lo sguardo davanti al futuro  e di rimboccarsi le maniche ad ogni nuova sfida. 

I primi a portare i loro gazebo online sono:

Giuliano Berni. Sono uno dei fondatori dell’Associazione Manodopera Firenze, da sempre suo presidente ed uno dei più anziani. Avvicinato al mondo dell’artigianato di strada da molto tempo (il primo mercatino nell’anno 1976) Ho fatto poi molto altre cose nella vita ma non dimenticando mai quest’esperienza.
Da circa vent’anni mi divido a tempo pieno tra agricoltura ed artigianato ed oggi trovo conforto tra ulivi, madonne rinascimentali e sogni impossibili dipinti su microscopici medaglioni in terracotta. . Il mio sito nella Rete Manodopera è 
Virgin Mary Winsperer


Lorena Alessandri. Autodidatta, cofondatrice di manodopera,appassionata del “fare con le mani”. Amo la campagna,l’orto e i fiori del giardino.
Dipingere da sfogo alla mia immaginazione e al desiderio di astrazione dalla realtà del quotidiano. Cosi nascono le mie interpretazioni di favole, i mandala, i pettirossi.
Cerco di riportare nei miei gioielli di terracotta le emozioni che provo nel farle.
. Il mio sito in questa Rete è Sogni ed altri sogni


Lilith Pleiade BiaLilith Pleiade  Bia.La sanità mentale è una imperfezione’ (Buckowsky) è una delle frasi preferite di Lilith e la dice lunga su una donna che attraversa la vita sempre portandosi appresso sè stessa. Lilith pratica da anni l’antica arte della metallurgia e della forgia di metalli  per produrre i suoi monili in rame. Nella nostra Rete il suo sito è  Lilith monili in rame


Maurizio MercatiMaurizio Mercati. L‘impellente necessità dell’andare e del vivere senza far danni alla natura ha portato Maurizio a rispondere alle sue necessità personali cercando di ridare vita alle tante cose che circondano la nostra vita con una esistenza effimera, consumata già al primo utilizzo come contenitori di alimenti, parti di autoveicoli ed altre preziose materie prime strappate alla Terra per finire quasi subito nella spazzatura: un arte del riciclo che si trasforma in borse, arredi ed accessori di abbigliamento ricavati da buste del caffè, camere d’aria, vecchi tessuti, rottami di produzione. Da questa base nasce poi la sua nuova attività: calzature fatte a mano e destinate a persone che, come lui, amano l’andare ed il vivere ma anche farlo comodamente con soluzioni personalizzate. Le trovate nel suo sito Vagamondo


 

Mauro Marri, Altra anima inquieta, da sempre nell’Associazione Manodopera. Pittore, grafico, scultore sin da ragazzo, da oramai ventanni si dedica ad una molto speciale attività di incisione su pietra ed a corsi nei quali insegna la sua arte. La materia prima utilizzata da Marri non la si trova nei negozi di forniture per belle arti ma gliela fornisce direttamente la Natura. Nel senso che se la va a prendere personalmente nei fiumi della Toscana, sceglie per bene i suoi sassi, li ‘sente’ e se li porta al laboratorio dove ci fa le cose che potrete vedere qui nel suo sito web personale L’anima delle pietre


Cristina Longheu, ‘Complice’ di Maurizio Mercati nelle attività di riciclaggio artistico, dopo la conversione calzaturiera del partner conduce da sola il laboratorio per la produzione di accessori per l’abbigliamento, borse ed arredi. Le sue collezioni potete ammirarle sul suo sito personale Kafe


Lascia un commento